Google+ Followers

martedì 30 ottobre 2012

Beato Angelico


In questo post che parla di "angeli con il pennello", non poteva mancare una citazione a questo frate che veramente ha dipinto Angeli con il pennello, e visto che sono pure un appassionato e divulgatore  della tesi angelica, ripropongo qui alcuni suoi dipinti dove l'angelo la fa da padrone.


Beato Angelico - Fra' Giovanni da Fiesole (1395 circa - 1455)




Beato Angelico è stato uno degli artisti più importanti della sua epoca e rimane uno dei pittori più conosciuti del Rinascimento. Come artista lavorò tantissimo e realizzò tantissime opere d'arte: dalle preziose miniature, ai grandi dipinti a pannello, e in ciascuno c’è la prova dei continui progressi fatti nello studio della prospettiva e del realismo dei suoi personaggi.

Nonostante fosse un frate domenicano di grande e profonda fede, Beato Angelico affrontò la carriera artistica con grande impegno e professionalità. Trascorse gran parte della vita a Firenze, ma viaggiò molto per poter eseguire i lavori che gli venivano richiesti dalle varie corti. La sua opera più importante è la serie di affreschi che dipinse nel monastero domenicano di San Marco a Firenze: bellissime immagini di grande semplicità e profonda umanità.

Fu molto ammirato anche perché aveva la straordinaria capacità di combinare la più alta abilità tecnica con un profondo senso di spiritualità. Ancora oggi i suoi dipinti continuano a colpire l'immaginazione come frutto di una "mano angelica".

Michelangelo ebbe a dire del Beato, ammirando l’Annunciazione e l’Incoronazione in San Domenico di Fiesole: “Io credo che questo Frate vada in Cielo a considerare quei volti beati e poi li venga a dipingere qua in terra”

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento